Blitz quotidiano
powered by aruba

Isabella Noventa, Cacco: “L’ha uccisa Debora, due colpi e..”

PADOVA – Isabella Noventa è stata uccisa da Debora Sorgato con due colpi in testa. Freddy non ha partecipato all’omicidio, anzi, era in un’altra stanza. E’ la ricostruzione che Manuela Cacco, la tabaccaia arrestata insieme agli altri due per l’omicidio della segretaria di Padova, ha fornito agli inquirenti. Dei tre è l’unica che parla. I due fratelli Sorgato sono trincerati nella facoltà di non rispondere e finora non hanno nemmeno rivelato dove si trovi il cadavere di Isabella, contando che Freddy a sua volta ha fornito una versione: l’avrebbe uccisa per sbaglio durante un gioco erotico. E allora il corpo dov’è? Ecco la versione di Manuela Cacco, raccontata dal Mattino di Padova:

E chi c’era in quella cucina, palcoscenico della macabra e crudelissima esecuzione organizzata e premeditata da tempo? Soltanto Debora e Isabella, l’omicida e la sua preda indifesa. Sul punto sarebbe stata precisa Manuela Cacco, pure indagata per il concorso nel delitto (e anche per l’occultamento del cadavere). Freddy non sarebbe stato nella stanza al momento del delitto, forse si trovava addirittura al piano superiore. La vittima sola con la carnefice. Un tentativo estremo da parte della Cacco di salvare l’uomo del suo cuore dall’accusa più grave? O il racconto di una realtà vissuta in prima persona quella maledetta notte del 16 gennaio scorso? Manuela ha ricostruito il suo arrivo nella villetta intorno alla mezzanotte e tre quarti: sembra che la donna avesse la disponibilità di un paio di chiavi per entrare in casa e che abbia aperto la porta senza l’aiuto di nessuno. Per mezz’ora ha girovagato nella rete di stradine intorno all’abitazione: era stato fissato l’appuntamento con Freddy per andare a ballare al “Relax” ma sapeva che lui era andato a cena con la “rivale” Isabella e aveva aspettato un po’ prima di disturbare l’amico-amante. «Appena entrata in casa sono subito andata in bagno» ha ricostruito. Poi si dirige in cucina dove si trovano i fratelli Sorgato. L’aspettano. Con un atteggiamento strano. Manuela si accorge subito che sono tutti e due turbati. Subito è informata dell’avvenuto massacro.

Questa versione ha due particolarità: la prima è che “assolve” Freddy, indicato addirittura in un’altra stanza mentre la sorella (non si capisce perché arrivata a casa sua a tarda serata) uccide Isabella. La seconda è che in questo scenario lei, Manuela Cacco, sarebbe stata solo una testimone di qualcosa successo a sua insaputa. E di cui si assume la responsabilità della sola messinscena per le vie di Padova col piumino di Isabella. E’ credibile?

Immagine 1 di 9
  • Isabella Noventa
Immagine 1 di 9