Cronaca Italia

Isabella Noventa, il fratello non può ritirare la multa perché…

Isabella Noventa, il fratello non può ritirare la multa perché...

Isabella Noventa, il fratello non può ritirare la multa perché…

PADOVA – Si è presentato allo sportello delle Poste ma non ha potuto ritirare la raccomandata intestata alla sorella. Il protagonista della folle vicenda burocratica è Paolo Noventa, fratello di Isabella, la segretaria di 55 anni scomparsa da mesi a Padova.

Il timore dell’uomo è che con molta probabilità si tratti di una multa. Ma all’ufficio postale gli hanno spiegato che serve il certificato di morte, o una delega o Isabella in persona. Ai microfoni del Tg4 Paolo Noventa racconta:

San raffaele

“La direttrice, che è stata gentilissima, mi ha detto che non poteva darmi questa raccomandata perché le serviva o un certificato di morte di mia sorella, che non si può avere perché il corpo non è stato ancora ritrovato,  oppure una delega, che io sarei ben felice di avere, perché vorrebbe dire che mia sorella è ancora viva”.

[QUI il servizio del Tg4, edizione delle 19 del 21 luglio. Del caso Noventa si parla al minuto 29′]

Il timore di Paolo Noventa è che, in caso di multa, il valore della sanzione possa crescere in modo esponenziale se non viene pagata entro i termini.

“Io uso abitualmente la macchina di mia sorella e presumo di tratti di una multa”, aggiunge.

Se così fosse, Paolo Noventa andrebbe incontro a un aumento esponenziale di questa sanzione, con anche il blocco amministrativo dell’auto.

To Top