Blitz quotidiano
powered by aruba

Isabella Noventa, nuovi elementi: “Il corpo non è nel fiume”

PADOVA – Nuovi particolari emergono dalle indagini sul caso di Isabella Noventa: la responsabilità di Freddy Sorgato, aiutato dalla sorella Debora e dall’amica Manuela. Il giorno prima dell’omicidio di Isabella, Freddy e la sorella Debora si sono chiamati al telefono 65 volte. Troppe chiamate e, secondo pm e polizia giudiziaria, si stavano così accordando su come agire l’indomani, giorno in cui hanno fatto sparire la 55enne di Albignasego.

Ma soprattutto, sempre secondo l’accusa, i due hanno organizzato il diabolico piano per depistare le indagini. Hanno organizzato tutto anche per telefono, sicuri di non lasciare tracce, ma si sono sbagliati. E quella sera di gennaio Manuela Cacco, la tabaccaia di 53 anni innamorata di Freddy, si è spacciata per Isabella indossando il giubbetto bianco della segretaria e passando sotto le telecamere di videosorveglianza di piazza dei Signori.

Su questo punto il legale Gian Mario Balduin, avvocato di Paolo Noventa fratello di Isabella, ha una certezza:

“Nella borsa Manuela aveva una federa dove nascondeva il suo giubbetto. Io credo che con quella federa sia stata soffocata Isabella. Federa che è stata gettata in un cassonetto insieme al giubbino di Isabella. E poi è stata uccisa da due persone e non solo da Freddy”. Una tesi sulla quale la Squadra mobile sta tuttora lavorando.

I familiari della Noventa, ancora attraverso il loro avvocato, hanno lanciato un appello affinché le ricerche continuino.

“Bisogna dare a questa famiglia un corpo su cui piangere e le ricerche devono riprendere. Non credo a quanto dichiarato da Freddy che il corpo di Isabella si trovi sul letto del Fiume Brenta. Per me è stata sepolta in una delle sue proprietà. Sono stati utilizzati i cani molecolari, ma invece dovrebbero sfruttare i cani da valanga. Inoltre si dovrebbero alzare in volo dei droni per vedere dove è stata mossa la terra”.

Balduin ha anche raccontato che nella posta elettronica del suo studio ha ricevuto moltissime mail di cittadini, che gli hanno indicato dove potrebbe essere stato occultato il cadavere della segretaria.

“Il messaggio più credibile è di chi ha detto che il corpo di Isabella è sepolto vicino al locale Relax. Precisamente in un campo dove c’è un’enorme pozza d’acqua”.

Il Relax di via Ponticello in zona industriale è il club dove Freddy e la sua amante Manuela, sono andati a ballare un paio d’ore dopo l’uccisione di Isabella e la messinscena per depistare le indagini.

Gli stessi familiari di Isabella, ma anche gli investigatori, ritengono che la mente del trio sia Debora la sorella di Freddy.

“È lei – ha dichiarato l’avvocato Balduin – che ha manipolato il fratello per uccidere Isabella. Vedeva in quella donna un potenziale pericolo per il patrimonio di famiglia e ha voluto eliminarla”.

Immagine 1 di 10
  • Isabella Noventa, Debora Sorgato piange in carcere...
Immagine 1 di 10