Cronaca Italia

Ischia, la famiglia miracolata: i tre fratellini, la mamma incinta e il padre sotto le macerie

Ischia, la famiglia miracolata: i tre fratellini, la mamma incinta e il padre sotto le macerie

Ischia, la famiglia miracolata: i tre fratellini, la mamma incinta e il padre sotto le macerie (Foto Ansa)

ISCHIA (NAPOLI) – La mamma incinta, il padre e i tre figli piccoli: è la famiglia che ha vissuto le ore peggiori, probabilmente, a Ischia, dopo il terremoto che la sera di lunedì 21 agosto ha devastato l’isola.

Sotto le macerie, intrappolati per ore, sono rimasti infatti i tre fratellini Giuseppe, di sette mesi, Mathias, di sette anni, e Ciro, di 11 anni. E’ stato proprio lui, il fratellino maggiore, a fare coraggio ai più piccoli in attesa che i soccorritori riuscissero a liberarli dai detriti.

Al momento della scossa che ha quasi completamente distrutto la loro casa, seppellendoli, i tre bambini stavano giocando in camera da letto, mentre la loro mamma, Alessia, al settimo mese di gravidanza, si trovava in bagno, l’unica parte dell’abitazione rimasta in piedi, racconta Massimo Zivelli sul Mattino: 

Il suo compagno, padre dei bambini, aveva in quel momento parcheggiato l’autovettura fuori casa, quando una intera parete dell’abitazione l’ha letteralmente sepolto. L’uomo si è salvato grazie alla protezione fornita dalla struttura dell’abitacolo della vettura e dopo un paio di ore è stato estratto vivo dai soccorritori. Diversa la storia per i tre bimbi finiti sotto un pesante strato di macerie. Ciro, il più grandicello è l’eroe del momento. È stato lui a tenere desti i fratellini e ad incoraggiarli nelle interminabili ore d’attesa trascorsi sotto le macerie ed è stato lui a guidare i soccorritori nelle loro operazioni di recupero. E, come ogni buon eroe, che si rispetti, è stato l’ultimo ad abbandonare quella che – senza tutta una serie di miracolose coincidenze – avrebbe potuto diventare la tomba di una intera famiglia.


 

To Top