Blitz quotidiano
powered by aruba

Ivrea, incendio alla ex Olivetti: 6 ustionati. Scuole chiuse

IVREA – Incendio alla Darkem di Scaramagno, nello stabilimento della ex Olivetti, vicino ad Ivrea: sei persone sono rimaste ustionate. Tra loro quattro vigili del fuoco.

L’incendio è divampato intorno alle 20:30 di lunedì 30 maggio, nei capannoni della Darkem, l’ex Interchimica già al centro di polemiche da parte dei sindaci di tre Comuni della zona (Scarmagno, Strambino e Ivrea) che lamentavano pericoli per la popolazione.

Martedì 31 maggio tutte le scuole di Scarmagno resteranno chiuse: lo ha deciso il sindaco, dopo essersi consultato con gli esperti dell’Arpa (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale). Le fiamme, scrivono Jacopo Ricca e Carlotta Ricci su la Repubblica,

“è enorme e le fiamme si vedono anche da altri Comuni del Canavese. A causa dell’incendio nello stabilmento si è verificata una forte esplosione che ha ustionato quattro vigili del fuoco, già sul posto per domare le fiamme. Feriti anche un dipendente e un carabiniere che nello scoppio si è lussato una spalla. Le fiamme hanno anche distrutto diversi mezzi dei vigili del fuoco. Il complesso è quello dell‘ex Olivetti dove lavorano diverse imprese, non lontano da dove un altro enorme rogo, nel marzo del 2013, rese necessario sfollare per precauzione 600 operai. Due dei feriti, entrambi vigili del fuoco, sono stati portati al Cto di Torino: sono in codice giallo. Gli altri sono all’ospedale di Ivrea.

(…) I vigili del fuoco sono arrivati lì in forze: sul posto anche il “nucleo Nbcr” (Nucleare-biologico-chimico-radiologico) come succede sempre nel caso di incendi in cui potrebbero bruciare sostanze tossiche quali sono, in questo caso, i prodotti chimici oggetto delle lavorazioni nello stabilimento.

L’incendio di tre anni fa aveva causato danni per diversi milioni di euro. L’indagine durata due anni si era conclusa con il rinvio a giudizio di sette persone nell’aprile 2015.


PER SAPERNE DI PIU'