Cronaca Italia

Jesolo: rischia di soffocare per un pezzo di carne lungo 8 centimetri

carne-gazzettino

VENEZIA – Rischia di soffocare e morire per un pezzo di carne di 8 centimetri e largo 4,5. A salvarlo la prontezza dei medici che hanno estratto il pezzo di carne utilizzando un esofagoscopio rigido munito di telecamera a fibra ottica. Protagonista della brutta disavventura un 64enne di Jesolo che domenica 26 febbraio stava cenando con gli amici. Durante la cena, all’improvviso, l’uomo non riusciva più a respirare ed è stato portato immediatamente in pronto soccorso. La storia è raccontata dal Gazzettino.

L’uomo è stato trasferito al vicino ospedale di Portogruaro e operato immediatamente dai medici: dallo stomaco gli è stato tolto un pezzo di carne lungo ben 8,5 centimetri e largo 4,5.

“Se il pezzo di carne fosse finito nelle vie aeree, la persona non avrebbe più potuto respirare con le conseguenze che sono facilmente immaginabili” ha spiegato il dottor Alessandro Fuggetta. I medici lanciano un appello: “non si può rischiare la vita in questo modo. A tavola è necessario masticare bene qualsiasi cosa si mangi perché diversamente, cioè se il bolo viene ingerito direttamente come avvenuto in questa circostanza, si blocca nell’esofago o nelle vie aeree con conseguenze che possono essere mortali”.

 

To Top