Cronaca Italia

Jesolo: tunisino picchia moglie e aggredisce carabinieri

Jesolo: tunisino picchia moglie e aggredisce carabinieri

Jesolo: tunisino picchia moglie e aggredisce carabinieri

JESOLO – Prima le botte. Poi quando lei si è ripresa anche lo sfregio all’automobile: tutte le gomme forate per impedirle di andare dalla polizia a sporgere denuncia. E’ una storia di violenza folle e insensata quella che viene da Jesolo, in provincia di Venezia. Storia che ha come protagonista un tunisino di 42 anni e una donna italiana, sua moglie. 

L’uomo, racconta il Gazzettino, ha prima picchiato la donna nella loro abitazione (i due vivono con i loro tre figli) ferendola alle braccia e al volto. Quindi è uscito di casa e ha bucato tutte le gomme dell’auto della donna, evidentemente intenzionata a chiedere aiuto alle forze dell’ordine.  Scrive Il Gazzettino:

Al culmine dell’ennesima lite in famiglia, Imed Othmani, questo il nome dell’arrestato, ha prima minacciato e poi aggredito fisicamente la moglie, che ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. Per lei i medici hanno stilato una prognosi di una decina di giorni. Appurato che in passato vi erano stati episodi simili di violenza e danneggiamento, senza che la donna avesse però mai sporto denuncia, i carabinieri hanno deciso l’arresto dell’uomo, che dovrà rispondere di lesioni personali, danneggiamento e violenza privata.

Non è finita. Othmani, infatti, una volta portato in caserma ha letteralmente dato in escandescenze. A quel punto inevitabile il processo per direttissima che si è chiuso con una condanna, sospesa, ad un anno e mezzo di carcere.

 

To Top