Blitz quotidiano
powered by aruba

Ladri rubano cassaforte da 150 kg buttandola giù dal balcone

CARPI – Ladri si introducono in uno studio di professionisti a Carpi (Modena) e rubano una cassaforte lanciandola dal balcone. Poi scappano indisturbati con il forziere, alto oltre un metro e largo quasi altrettanto, per 150 chili di peso. E adesso gli inquilini del palazzo si domandano come mai nessuno abbia dato l’allarme.

Siamo in via Vivaldi, scrive Rino Filippin sulla Gazzetta di Modena: qui mercoledì sera intorno  alle 20 i ladri hanno portato via la grossa cassaforte usando solo la forza. E viene da domandarsi che cosa ci fosse dentro. Soldi? Gioielli? Armi? Secondo quanto hanno detto i professionisti dello studio derubato, il forziere conteneva solo documenti.

Racconta la Gazzetta di Modena:

I ladri sono saliti facilmente al primo piano della palazzina arrampicandosi per mezzo della grondaia. Gli uffici erano deserti e i ladri hanno potuto lavorare con tranquillità. Hanno fatto strisciare il forziere sul pavimento fino a portarlo in balcone poi l’hanno sollevato a forza (si parla di circa 150 chilogrammi di peso), e, come detto, l’hanno lanciato giù dal balcone. A terra ieri mattina si notava ancora il profondo buco lasciato dal forziere nell’aiuola: per fortuna in quel momento non c’erano i bambini che di solito giocano nel cortile… I ladri poi si sono scesi dal balcone e hanno iniziato a spingere la cassaforte fino al vicino cancello automatico.

Secondo quanto ha riferito un residente del palazzo, i ladri hanno divelto il cancello con la cassaforte, che è poi stata caricata su un furgone, che si è dileguato.

“L’aspetto più preoccupante di questa vicenda, ha detto una delle professioniste vittime del colpo alla Gazzetta di Modena, è che in una palazzina come questa abitata da tanta gente, a nessuno sia venuto in mente di chiamare le forze dell’ordine. Sono sicura che i ladri hanno fatto un bel po’ di confusione prima di riuscire a lanciare il forziere in giardino”.

Le professioniste dello studio hanno chiamato fabbri e falegnami per riparare i danni. E una di loro ha spiegato: “Hanno portato via solo la cassaforte, non hanno rubato nemmeno i computer portatili che erano sulle scrivanie”. E il cronista modenese si domanda: i ladri sapevano che nello studio c’era la cassaforte?


PER SAPERNE DI PIU'