Blitz quotidiano
powered by aruba

Lanciano, carabiniere condannato per foto con pistola ordinanza

LANCIANO – Ha dato la propria pistola di ordinanza a due donne che, in un locale pubblico, si sono fatte fotografare con l’arma. Un gesto costato caro ad un carabiniere di Lanciano, punito con una pena detentiva. Il giudice lo ha condannato alla pena dell’arresto di dieci giorni, pena sospesa, per il reato contravvenzionale di omessa custodia delle armi.

I fatti, racconta Info Difesa, si sono svolti in un locale nel febbraio dello scorso anno, quando il militare, finito al centro delle attenzioni di due ragazze, su richiesta di queste ultime ha mostrato loro l’arma di ordinanza.

Secondo l’accusa, inoltre, avrebbe consentito loro di maneggiarla e anche si scattare delle foto con gli smartphone. Qualcuno deve aver assistito alla scena o visionato le foto: sta di fatto che il carabiniere è finito nei guai, anche dal punto di vista disciplinare oltre che penale.