Cronaca Italia

Lanciano (Chieti), coperto il fascio littorio del Teatro Fenaroli

Lanciano (Chieti), coperto il fascio littorio del Teatro Fenaroli

Lanciano (Chieti), coperto il fascio littorio del Teatro Fenaroli

LANCIANO (CHIETI) – Coperto il fascio littorio sulla facciata del Teatro comunale Fenaroli di Lanciano (Chieti) in occasione della Giornata nazionale antifascista promossa dall’Anpi, l’associazione nazionale partigiani.

Lo stesso sindaco, Mario Pupillo, ha partecipato alla cerimonia presenziando alla copertura del fascio littorio ad opera di due operai del Comune, che hanno posizionato un drappo beige come la facciata del teatro.

“La copertura del palese falso storico dei fasci littori sul teatro, ha spiegato Pupillo al quotidiano Il Centro, è una scelta politica che trova nella storia sostegno e coerenza, a differenza di quella che li riposizionò, a distanza di 55 anni, nel 1998. I simboli sono importanti, soprattutto in tempi come questi, dove è fondamentale dire chiaramente da che parte stiamo. I fasci littori del Teatro Fenaroli sono privi di pregio storico e artistico, come sa benissimo chiunque conosca minimamente la storia della nostra città e del teatro che su quasi 172 anni di vita ha ospitato i fasci per 4 anni, dal 1939 al 1943, sotto il periodo fascista, appunto. Ora attendiamo la risposta definitiva della Sovrintendenza. La Città Medaglia d’Oro al Valor Militare ama la libertà, la democrazia, la tolleranza, la Costituzione: aderiamo con convinzione alla Giornata nazionale antifascista promossa dall’Anpi”.

Lo scorso 25 aprile, giornata della Liberazione, l’artista Nicola Antonelli aveva, per provocazione, inchiodato sopra al fascio littorio la scritta ART, e per questo era stato denunciato per occupazione di edificio pubblico e danneggiamenti.

San raffaele

Ma dopo quel gesto simbolico si è scatenato un dibattito sulla presenza del fascio littorio sulla facciata del teatro che ha portato ad una raccolta di firme da parte delle associazioni aderenti al Mese della Resistenza.

 

To Top