Cronaca Italia

Latitante su Facebook: “Non mi prenderete mai!”. Arrestato

Latitante su Facebook: "Non mi prenderete mai!". Arrestato

Latitante su Facebook: “Non mi prenderete mai!”. Arrestato

Latitante su Facebook: “Non mi prenderete mai!”. Arrestato.
Grazie a un blitz condotto in Puglia in tandem con la Direzione investigativa anti-mafia di Lecce, i militari del Comando Provinciale di Taranto hanno arrestato il 33enne tarantino Francesco Galileo, detto Chicco, che si era sottratto alla cattura durante un’operazione su un illecito traffico di sostanze stupefacenti.
“Non mi prenderete mai! Non mi avrete mai!”. Così si vantava su facebook il latitante sfidando le Fiamme Gialle perdendo clamorosamente la sfida.

Secondo gli inquirenti Galileo aveva il ruolo di corriere dell’organizzazione facente capo al boss Antonio Ciccolella, ora in carcere. Insieme a lui sonos state arrestate 18 persone con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga.

Galileo era già stato arrestato il 7 febbraio scorso dopo essere stato trovato in possesso di droga, in quell’occasione aveva cercato di investire proprio un finanziere, ma era stato scarcerato dopo pochi giorni, entrando in clandestinità.

Grazie a un blitz condotto in Puglia in tandem con la Direzione investigativa anti-mafia di Lecce, i militari del Comando Provinciale di Taranto hanno arrestato il 33enne tarantino Francesco Galileo, detto Chicco, che si era sottratto alla cattura durante un’operazione su un illecito traffico di sostanze stupefacenti.
“Non mi prenderete mai! Non mi avrete mai!”. Così si vantava su facebook il latitante sfidando le Fiamme Gialle perdendo clamorosamente la sfida.

Secondo gli inquirenti Galileo aveva il ruolo di corriere dell’organizzazione facente capo al boss Antonio Ciccolella, ora in carcere. Insieme a lui sonos state arrestate 18 persone con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga.

Galileo era già stato arrestato il 7 febbraio scorso dopo essere stato trovato in possesso di droga, in quell’occasione aveva cercato di investire proprio un finanziere, ma era stato scarcerato dopo pochi giorni, entrando in clandestinità.

Grazie a un blitz condotto in Puglia in tandem con la Direzione investigativa anti-mafia di Lecce, i militari del Comando Provinciale di Taranto hanno arrestato il 33enne tarantino Francesco Galileo, detto Chicco, che si era sottratto alla cattura durante un’operazione su un illecito traffico di sostanze stupefacenti.
“Non mi prenderete mai! Non mi avrete mai!”. Così si vantava su facebook il latitante sfidando le Fiamme Gialle perdendo clamorosamente la sfida.

Secondo gli inquirenti Galileo aveva il ruolo di corriere dell’organizzazione facente capo al boss Antonio Ciccolella, ora in carcere. Insieme a lui sonos state arrestate 18 persone con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga.

Galileo era già stato arrestato il 7 febbraio scorso dopo essere stato trovato in possesso di droga, in quell’occasione aveva cercato di investire proprio un finanziere, ma era stato scarcerato dopo pochi giorni, entrando in clandestinità.

To Top