Cronaca Italia

Lecce: 17enne partorisce feto morto e lo nasconde nell’armadio

Lecce: 17enne partorisce feto morto e lo nasconde nell'armadio

LECCE – Partorisce un feto, di circa 35-36 settimane, e lo nasconde nell’armadio: la vicenda – riportata sull’edizione di Lecce della Gazzetta del Mezzogiorno – ha come protagonista una ragazza di 17 anni, di Campi Salentina, in provincia di Lecce. La giovane, insieme con la sorella e il cognato, si è presentata spontaneamente presso il pronto soccorso dell’ospedale di Copertino (Lecce) per una emorragia in corso.

Sottoposta ad una visita ginecologica – come confermato all’Ansa dalla direzione sanitaria dell’ospedale – i medici hanno ipotizzato che il malore fosse la conseguenza di un trauma da parto, che successivi esami ginecologici hanno poi confermato. Da qui il ricovero e la segnalazione ai carabinieri che hanno effettuato un controllo nella casa dove la giovane risiede, l’abitazione della sorella, a cui la 17enne è stata affidata dal tribunale, per scoprire, occultato in un armadio dell’appartamento, a Squinzano, il feto partorito che è stato trovato avvolto in un cellophan di colore nero. Da quanto è dato di sapere, la vicenda sarebbe maturata in un contesto di degrado socio-familiare.

La 17enne era affidata alla sorella ed era seguita dal tribunale dei minorenni e ultimamente dai servizi sociali. Le indagini della procura dei minori, affidate al sostituto Anna Carbonara, sono volte a chiarire e modalità e tempi dell’interruzione della gravidanza e la posizione dei familiari della giovane. La ragazza è ancora ricoverata e le sue condizioni sono stazionarie. Oggi i carabinieri, su disposizione del magistrato inquirente hanno acquisito dal nosocomio la cartella clinica della ragazza. A quanto si è saputo, tra l’altro, il 3 febbraio scorso la 17enne si era presentata in un altro nosocomio con sintomi emorragici e alla ragazza era stata diagnosticata una emorragia da ciclo mestruale: anche su questa circostanza sono in corso indagini dei carabinieri.

To Top