Cronaca Italia

Liguria, legali gratis a indagati per legittima difesa: Corte Costituzionale dice no

Liguria, legali gratis a indagati per legittima difesa: Corte Costituzionale dice no

Liguria, legali gratis a indagati per legittima difesa: Corte Costituzionale dice no

ROMA – La Corte Costituzionale ha bocciato la legge della Regione Liguria che offre il patrocinio gratuito ai cittadini indagati per legittima difesa. I giudici hanno definito la legge regionale illegittima, norma che era già stata impugnata dalla Presidenza del Consiglio perché vieta l’articolo 117 che attribuisce allo Stato competenza esclusiva nella materia riguardante “ordine pubblico e sicurezza“.

Il quotidiano Il Secolo XIX scrive che nella sentenza depositata dai giudici della Corte Costituzionale si sancisce che la Regione Liguria h sconfinato dalle sue competenze nell’emanare una norma che offre assistenza legale gratuita a coloro che vengono indagati per legittima difesa in caso di omicidio colposo e aggressioni:

“«È qui in questione – si legge nella sentenza depositata oggi – la concessione di un sostegno economico ai cittadini che, vittime di un delitto contro il patrimonio o contro la persona, affrontano un procedimento penale con l’accusa di aver colposamente ecceduto i limiti della legittima difesa. Tale concessione è manifestazione di un indirizzo regionale in tema di prevenzione dei reati e di contrasto alla criminalità, materia che la costante giurisprudenza di questa Corte ha sempre considerato riservata allo Stato: un indirizzo regionale che necessariamente incide sulla percezione dei consociati circa l’atteggiamento in questa materia delle autorità pubbliche».

Dunque, «è la `ratio´ ispiratrice della disposizione ad interferire anche con la materia `ordine pubblico e sicurezza´: attraverso il sostegno economico nel procedimento e nel processo – conclude la Consulta – è infatti incoraggiato (o non scoraggiato), in ambito regionale, il ricorso alla `ragion fattasi´»”.

To Top