Cronaca Italia

Vigorovea, lite per la tabaccaia: bastonate e coltellate tra l’ex e l’attuale compagno

Lite furibonda per la tabaccaia: bastonate e coltellate tra l'ex e l'attuale compagno

Lite furibonda per la tabaccaia: bastonate e coltellate tra l’ex e l’attuale compagno

PADOVA – E’ finita a bastonate e coltellate una furibonda lite tra rivali in amore a Vigorovea di Sant’Angelo di Piove (Padova). A darsele di santa ragione in via Padana 110, c’erano l’ex marito della tabaccaia del paese e l’attuale compagno di lei, Alberto De Filippo. Il primo armato di bastone e il secondo di un coltello. Alla fine l’ex marito finisce all’ospedale accoltellato nella schiena, dopo che aveva sferrato non pochi colpi di bastone al suo avversario.

Come riporta Il Mattino di Padova:

Erano da poco passate le 16 quando i due si sono trovati faccia a faccia all’interno della tabaccheria che in questi giorni, tra l’altro, è chiusa per inventario in previsione di un cambio di gestione. Alberto De Filippo, un operaio di 48 anni che abita nelle vicinanze, è entrato nei locali dove c’erano già la tabaccaia e l’ex marito L.P., che ha 49 anni e da qualche mese vive e lavora in Germania come tecnico. Ha ripreso la professione che aveva interrotto poco più di cinque anni fa, quando con la moglie aveva deciso di rilevare in affitto la tabaccheria. Con l’attività che stentava ad ingranare e un matrimonio ormai arrivato al capolinea, lo scorso anno ha deciso di tornare alla vecchia vita. Ieri si trovava in paese proprio per definire alcune pratiche legate alla cessione della tabaccheria.

Tra i due è subito scoppiato un acceso diverbio che è poi continuato all’esterno. L.P. dall’auto parcheggiata davanti al locale ha estratto un grosso manico in legno, mentre De Filippo ha sfoderato un coltello da cucina che si era portato da casa. È scoppiata una sanguinosa colluttazione: l’ex marito è riuscito a colpire più volte il contendente, che a sua volta è riuscito a conficcare ripetutamente la lama nel fianco sinistro del rivale.

L.P. dopo un breve tragitto è stato fermato dai carabinieri, che nel frattempo erano accorsi sul posto a seguito delle segnalazioni ricevute. Subito soccorso, è stato poi trasportato in elicottero a Padova dove ora si trova ricoverato in prognosi riservata in quanto la lama del coltello ha sfiorato la milza.

De Filippo è invece corso in direzione opposta, barricandosi all’interno di casa sua, abitazione che dista poche decine di metri dalla tabaccheria. I militari, dopo una lunga trattativa, hanno fatto irruzione nella casa riuscendo a fermarlo.

To Top