Cronaca Italia

Lo scafista Tarak arrestato 7 volte in 7 anni: “Non ho paura, uscirò presto”

Lo scafista Tarak arrestato 7 volte in 7 anni: "Non ho paura, uscirò presto"

(Foto Ansa)

RAGUSA – “Non ho paura, uscirò presto”. Parla così lo scafista Honeim Tarak, egiziano di 28 anni arrestato 7 volte in 7 anni per la tratta di essere umani che dalle coste dell’Africa porta in Italia.

Andrea Galli sul Corriere della Sera scrive:

“Anatomia di uno scafista: occhialini, baffetti, un pizzico di peli sul mento, 28 anni, l’egiziano Honeim Tarak ha la faccia del bravo figlio che t’accoltella alle spalle. Già per sette volte, contano gli investigatori, ha attraversato il Mediterraneo: cinque volte l’hanno identificato a Lampedusa, una volta l’hanno arrestato a Siracusa e adesso, sabato, l’hanno acciuffato ancora”.

Ma Tarak non sembra avere paura in carcere:

“Lui in queste ore sta conservando inalterato il sorriso innocente che aveva quand’era appena sbarcato; il carcere non gli fa paura. C’è già stato e soprattutto ne era già uscito. Ad Antonino Ciavola, che sta vivendo notte e giorno nel centro di prima accoglienza al porto, Tarak ha ripetuto che è una congiura. Si sbagliano i poliziotti e si sbagliano i migranti che l’hanno indicato come capo della traversata. In cella, nel piccolo penitenziario di Ragusa diretto da Santo Mortillaro, Tarak ha confidato di sapere bene che la detenzione non durerà, che uscirà presto”.

 

To Top