Blitz quotidiano
powered by aruba

Loris Stival, Veronica Panarello annuncia: “Dirò cose sconvolgenti”

ROMA – Nel pomeriggio di mercoledì 21 settembre Davide Stival è andato a trovare, in carcere, Veronica Panarello che gli aveva mandato un messaggio disperato: “Ti prego vieni a trovarmi, devo parlarti”.

“Vado a vedere cosa vuole”, avrebbe confidato lui ai familiari, riporta il quotidiano La Sicilia, prima di recarsi nel penitenziario. La moglie trovandoselo davanti avrebbe di nuovo confermato quanto detto agli inquirenti nei mesi scorsi: “È stato tuo padre”, ha ribadito a Davide, “te lo giuro, è stato tuo padre, ha ucciso lui nostro figlio”.

La donna poi ha anticipato al coniuge che lunedì 26 settembre, giorno della nuova udienza del processo con rito abbreviato che la vede unica imputata per il delitto del piccolo Loris, di essere intenzionata a fare “dichiarazioni sconvolgenti” davanti al giudice. “So già cosa dire, mi crederà anche il giudice ma prima mi devi credere tu”, avrebbe detto al marito.

Davide dal canto suo sarebbe apparso irremovibile: “Veronica non ti credo”, questa la sua risposta alla moglie. Le anticipazioni della Panarello sulle sue prossime dichiarazioni in aula sembrano dunque non avere sortito l’effetto sperato, giacché né l’uomo né la magistratura hanno creduto alla sua versione dei fatti: contro Andrea Stival, il nonno del piccolo Loris, che la Panarello accusa del delitto del figlio, non sono stati trovati ad oggi elementi di colpevolezza e la Procura sembra dunque sempre più prossima a chiudere le indagini.