Cronaca Italia

Luca Adami morto annegato in un tombino: gli erano cadute le chiavi

Luca Adami morto annegato in un tombino: gli erano cadute le chiavi

Luca Adami morto annegato in un tombino: gli erano cadute le chiavi

MILANO – Stava cercando di recuperare le chiavi di casa cadute nel tombino ed è annegato. E’ morto così Luca Adami, studente universitario di soli 20 anni ad Abbiategrasso (Milano). Il dramma si è consumato nella notte tra venerdì e sabato, intorno alle 2.30.

La scena è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza puntate su via Santa Maria. Il giovane stava camminando lungo la strada con le mani in tasca. Ad un certo punto le chiavi gli sono cadute in un tombino, ha sollevato il chiusino e si è calato a testa in giù per recuperarle.

Pochi minuti dopo ha perso i sensi, forse a causa dei miasmi e della posizione, o forse ha battuto la testa. E’ morto annegato con le gambe che fuoriuscivano dal tombino. I carabinieri di Abbiategrasso, diretti da Antonio Bagarolo, hanno ricostruito la tragedia proprio  grazie alle immagini delle telecamere.

Luca, figlio di uno dei titolari di un’autofficina di Abbiategrasso, si era diplomato al Liceo Linguistico Quasimodo di Magenta e studiava Scienze della Comunicazione all’Università degli Studi di Milano. Dal 2013 faceva parte della Consulta Giovani del Comune.

To Top