Cronaca Italia

Luca Russo, secondo italiano morto a Barcellona. Fidanzata Marta Scomazzon ferita

Luca Russo, chi è il secondo italiano morto a Barcellona. Fidanzata Marta Scomazzon ferita. Entrambi veneti, lui viveva a Bassano del Grappa

Luca Russo, secondo italiano morto a Barcellona. Fidanzata Marta Scomazzon ferita

BARCELLONA – Luca Russo, la seconda vittima italiana dell’attentato terroristico di Barcellona, abitava a Bassano del Grappa (Vicenza). Di Bassano anche la fidanzata, rimasta ferita, Marta Scomazzon.

“Aiutatemi a riportarlo a casa. Vi prego”. E’ l’appello disperato che lancia via Facebook Chiara Russo, la sorella di Luca. Chiara posta diverse foto di giovani esanimi a terra, insieme ad una foto sorridente del fratello, la stessa che compare nel profilo Facebook del ragazzo.

Luca Russo, 25 anni, era originario di Marostica e abitava a Bassano del Grappa (Vicenza). Si era laureato in Ingegneria all’università di Padova. Il suo ultimo messaggio su Facebook è del giugno scorso e oggi appare profetico: “Nasciamo senza portare nulla, moriamo senza portare via nulla. Ed in mezzo litighiamo per possedere qualcosa”. Il giovane lavorava in una azienda del padovano.

Aggiunge il Mattino di Padova:

Anche Marta è studentessa universitaria iscritta a Padova. Luca aveva trovato impiego alla fine dello scorso anno alla Fral, piccola realtà industriale impegnata nel settore della refrigerazione di Carmignano di Brenta. Uno dei soci dell’azienda solo ora ha avuto notizia della morte. Il socio aveva saputo che Luca si trovava a Barcellona soltanto il giorno prima, da un altro dipendente che si trovava in vacanza a Valencia e aveva chiamato in azienda per sapere se avevano notizie di Luca.

To Top