Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO Luca Varani, amico Federico a Tagadà: “Attratto da…”

ROMA – Forse Luca Varani “era attratto dalla possibilità di spacciare”. Lo dice Federico, un amico del ragazzo ammazzato a Roma durante un coca party. Federico ha parlato alla trasmissione Tagadà su La7

di quell’amico che conosceva bene, brutalmente seviziato e assassinato da due giovani lontani dal suo mondo: “Luca era un ragazzo di cuore, per questo facile preda da adescare. Spesso senza soldi. Quello che potrebbe averlo attratto in quella casa la droga non per comprarla ma per fare da corriere. Un guadagno facile per lui poteva essere un’occasione. Escludo sia andato per altro”.

Intanto Rinaldo Frignani sul Corriere della Sera ha pubblicato le parole che Marco Prato (uno dei due ragazzi accusati del delitto, insieme a Manuel Foffo) avrebbe detto a proposito della sera dell’omicidio:

«Quando è arrivato gli ho aperto la porta sempre vestito da donna, lui ha cominciato a drogarsi con noi. Io e Luca abbiamo iniziato a fare e Manuel assisteva. Lui ha bevuto il drink e ha iniziato a stare male, è crollato. Lo abbiamo messo sul letto e Manuel mi ha detto “strozzalo”, io ho provato, ma Luca si è ripreso, mi ha scansato e non sono riuscito a fermarlo e a quel punto Manuel è impazzito è andato in cucina, ha preso un martello e ha cominciato a colpirlo, ho cercato di calmarlo inutilmente. Poi ha preso un coltello e lo ha colpito ancora ma Luca non moriva… Gli abbiamo messo una coperta sul viso per non vederlo, respirava ancora in modo affannoso. Non potevo più sopportare tutto questo. Manuel voleva essere baciato in testa per avere la forza da me per uccidere Luca. Non voleva farlo soffrire, voleva solo ucciderlo. Poi mi disse: “Questa cosa ci legherà per la vita”».

Immagine 1 di 8
  • Marco Prato, cocaina e botte per gioco con un altro ragazzo?4
Immagine 1 di 8
Immagine 1 di 5
  • Manuel Foffo: "Ero strafatto". Marc Prato provò il suicidio2Una foto tratta dal profilo Facebook di Luca Varani, lo studente universitario ucciso in un appartamento nel quartiere Collatino, alla periferia di Roma, 6 Marzo 2016.
Immagine 1 di 5

<div id=”player_la7_ext” ></div> <script src=”http://www.la7.it/newPlayer/load.php?type=external” ></script> <script src=”http://www.la7.it/embeded/external/starter.js?w=608&h=342&tid=player_la7_ext&content=177270″ ></script>