Blitz quotidiano
powered by aruba

Macerata, tassista sbanda e muore: a bordo ragazze Erasmus

MACERATA – Un conducente di auto a noleggio è morto di infarto al volante, mentre stava riaccompagnando tre studentesse dell’Erasmus da Civitanova Marche a Macerata. Il fatto è accaduto intorno alle 3 della scorsa notte, lungo un tornante della strada che da Piediripa conduce a Macerata. Illese le tre ragazze, due polacche e una canadese, che erano reduci da un festa di compleanno. L’uomo, che aveva 68 anni e che sembra non avesse particolari problemi di salute, è morto sul colpo: l’auto, una Kia Sportage, è finita conto il guard rail, ma fortunatamente il motore si è spento e il veicolo si è fermato. Sul luogo sono intervenuti i carabinieri e il 118.

Il 20 marzo sette studentesse Erasmus italiane sono morte nello schianto di un bus che trasportava dei giovani studenti da Valencia a Barcellona. Anche in quel caso alla base dell’incident eil malore del conducente.

L’Erasmus (European Region Action Scheme for the Mobility of University Students) è un programma che consente agli studenti iscritti alle Università europee di effettuare periodi di studio in università di altri Paesi dell’Ue o a essi associati per un periodo che va dai 3 ai 12 mesi che vengono riconosciuti dalle proprie università. Oltre 3 milioni di studenti hanno beneficiato di borse di studio Erasmus dall’avvio nel 1987.

Aderiscono al progetto oltre 4000 istituzioni universitarie. Erasmus è ora compreso nel più ampio “Erasmus plus” partito nel 2014 che si rivolge a diversi soggetti, tra cui atleti, personale docente e non e, in generale, gli studenti di Istituti di Istruzione Superiore. Erasmus plus offrirà entro il 2020 a 4 milioni di persone l’opportunità di studiare, formarsi, insegnare o fare opera di volontariato. Il bilancio, sempre per il periodo 2014-2020, è di oltre 14 miliardi di euro. Negli ultimi anni le tre destinazioni più popolari tra gli studenti Erasmus sono state la Spagna, la Germania e la Francia.