Blitz quotidiano
powered by aruba

Mada Kabobo, “killer piccone”, sta parlando. Ermanno Masini ancora in coma

MILANO – Mada Kabobo sta cominciando a parlare: lui è il ghanese “killer col piccone” di Milano, che secondo l’accusa ha ucciso Daniele Carella, Alessandro Carolè e ferito Ermanno Masini, (che è ancora in coma).Kabobo avrebbe parlato, nel carcere di San Vittore, col gip Andrea Ghinetti che lo stava interrogando.

Kabobo, 31 anni, all’alba dell’11 maggio ha colpito a picconate 5 persone, uccidendone due nel quartiere di Niguarda, periferia nord di Milano. Carolè è morto subito, mentre per Daniele Carella è stata dichiarata la morte cerebrale il 13 maggio.

Resta ancora gravissimo Ermanno Masini, 64 anni, originario di Lama Mocogno in provincia di Modena, colpito alla testa. Masini è ricoverato in coma all’ospedale di Niguarda.

Geometra, ex tecnico della Telecom, Masini era uscito presto di casa per portare fuori il cane. E’ stato aggredito alle spalle e colpito alla testa con il piccone. Poi gli sono stati inferti altri colpi all’addome e al volto.


*campi obbligatori