Blitz quotidiano
powered by aruba

Maestro insultò alunni di 8 anni: torna ad insegnare

GENOVA – Maestro insultò alunni di otto anni: torna in classe ad insegnare. Il docente, che esercita in una scuola della provincia di Imperia, era stato denunciato dai genitori di alcuni dei suoi piccoli allievi e accusato dalla Procura di “abuso dei mezzi di correzione e disciplina”. Ma è tornato ad insegnare.

Due i motivi, come spiega Matteo Indice sul Secolo XIX: il maestro ha “estinto” il reato di cui era accusato facendo il volontario in un servizio di pubblica assistenza. Inoltre nei suoi confronti nessun dirigente scolastico ha mai avviato azioni disciplinari, nonostante sia stato sottoposto ad una inchiesta penale.

Il maestro ha 37 anni ed è tornato ad insegnare a bambini coetanei di quelli nei confronti dei quali avrebbe “abusato dei mezzi di correzione”. Nello specifico, secondo quanto riferisce Il Secolo XIX,

“Nell’esposto che i genitori dei bimbi d’una classe di Oregina (Genova) presentarono tempo fa, si descriveva una quotidianità con alunni di otto anni puniti in modo sproporzionato, insultati e apostrofati con frasi scurrili: «Alcuni di loro – la precisazione di molte mamme e papà – sono stati vittime d’insonnia e in generale d’uno stato di particolare turbamento».

Lo stesso insegnante se l’era presa con un bambino affetto da dislessia, costringendolo a usare il corsivo nonostante le prescrizioni degli specialisti, che avevano chiesto di farlo scrivere in stampatello.

 

Per gli avvocati difensori dell’uomo, Giusy Morabito e Luciana Biamonti, la situazione è chiara:

«Crediamo che abbia sufficientemente chiarito la sua posizione e dopo aver ottenuto e svolto la cosiddetta “messa in prova” ha ripreso il suo lavoro».

 


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'