Blitz quotidiano
powered by aruba

Magenta, medico trovato morto nel bagno dell’ospedale: è giallo

MILANO – E’ andato in bagno e non è più tornato. E’ giallo a Magenta dove un medico anestesista di 33 anni è stato trovato morto all’interno di un bagno dell’Ospedale Fornaroli. Il corpo non presentava segni di violenza ma accanto sono state trovate due siringhe, di cui una usata ma non infilata nel braccio. La presenza delle siringhe potrebbe però essere spiegata con una epidurale che aveva eseguito poco prima.

Il medico è stato trovato da alcuni colleghi attorno alle 2.30 di martedì notte, all’interno di un bagno del reparto di Ginecologia. Ancora da chiarire le cause del decesso. I carabinieri di Abbiategrasso non escludono alcuna ipotesi, ma quella dell’omicidio sembrerebbe la meno plausibile. Il medico era molto alto e robusto, avrebbe saputo difendersi da un’aggressione.

Quel che è certo è che il dottore, molto stimato dai suoi colleghi e definito da tutti “molto capace professionalmente e persona gentilissima”, era di turno durante la notte. Aveva assistito ad un parto cesareo, poi è andato alla toilette e non è più tornato.

Alcuni colleghi, non vedendolo rientrare in sala medici, sono andati a cercarlo e lo hanno appunto rinvenuto morto in bagno, con una siringa accanto. L’autopsia aiuterà a fare chiarezza.