Cronaca Italia

Maghi e astrologi: 13 milioni di italiani comprano speranze al modico prezzo di 8 miliardi

maghi-santoni

Maghi e astrologi: 13 milioni di italiani comprano speranze al modico prezzo di 8 miliardi

ROMA – Sono 13 milioni gli italiani che ogni anno si rivolgono al mondo dell’occulto, oltre tre milioni in più rispetto al 2001, con un business che nel 2016 ha toccato quota 8 miliardi di euro. Sono i dati resi noti dal Codacons dopo gli episodi avvenuti a Torino, dove le forze dell’ordine hanno arrestato fantomatici santoni che, in cambio di denaro e rapporti carnali, promettevano alle loro vittime di purificarle e liberarle dal malocchio.

“I consulti giornalieri sono oltre 30mila – spiegano dall’associazione dei consumatori – per un costo a prestazione che va dai 50 ai 1000 euro, con un’evasione totale del settore che tocca quota 95%”. Di pari passo è aumentato anche il numero di santoni, guaritori e pseudo-sette, con un incremento del 500% nel periodo della crisi economica. Tra maghi, cartomanti, astrologi e veggenti si contano in Italia oltre 155mila operatori dell’occulto.

“Il fattore che ha determinato la crescita del ricorso alla magia, alle sette e ai guru, è senza dubbio la crisi economica – spiega il presidente Codacons Carlo Rienzi -. In particolare la grande incertezza che regna sul futuro, le difficoltà nel trovare lavoro, i problemi economici e la speranza di risolvere la propria situazione negativa, spingono un numero crescente di italiani a cercare risposte nella cartomanzia, negli oroscopi a pagamento, nella magia, finendo a volte nelle mani di personaggi senza scrupoli, che approfittano delle difficoltà e delle fragilità delle persone per ottenere, oltre al denaro, anche prestazioni carnali”.

To Top