Blitz quotidiano
powered by aruba

Maltempo: allerta meteo, temporali e neve al centronord

Una nuova perturbazione proveniente dal nord Atlantico porterà nelle prossime ore un'ondata di maltempo sull'Italia, con piogge e nevicate sulle regioni centrali e settentrionali

ROMA – Una nuova perturbazione proveniente dal nord Atlantico porterà nelle prossime ore un’ondata di maltempo sull’Italia, con piogge e nevicate sulle regioni centrali e settentrionali.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un’allerta meteo che prevede, a partire da domenica temporali, localmente anche molto intensi e accompagnati fa fulmini e forti raffiche di vento, su Liguria, Toscana settentrionale, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia.

Sono previste inoltre nevicate diffuse sopra gli 800-1000 metri – e localmente anche a quote inferiori, fino a 500 metri – su Piemonte, Lombardia, Trentino, Veneto e Friuli Venezia Giulia, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti.

Scrive il sito 3bmeteo:

Torna a nevicare copiosamente sulle Alpi – Come nelle attese nevicate diffuse stanno interessando l’arco alpino e nelle prossime ore saranno in intensificazione. Nevica mediamente oltre 800-1000m, ma a tratti fin verso i 600-700m in particolare su Piemonte, Val d’Adige, Dolomiti e Carnia; nevica anche sull’entroterra savonese fin verso i 600m. Imbiancata l’Aprica, oltre 25cm a Madesimo, neve anche ad Alagna Valsesia, Limone Piemonte, Macugnaga, Canazei, San Martino di Castrozza, Arabba, Cortina d’Ampezzo, Agordo, Forni di Sopra. Localmente durante i rovesci più intensi la neve riesce a spingersi sin verso i 500m come a Cuneo, su valli del varesotto e Valsesia. Sulle Prealpi centro-orientali quota neve lievemente più elevata, intorno ai 1000-1100m, così come sulle Alpi Carniche in Friuli Nevica anche sulle valli torinesi, con solo qualche centimetro fino ad ora tra Sestriere, Bardonecchia e Salice d’Ulzio. Nevica debolmente in Valle d’Aosta per il momento, salvo che sul settore sudorientale con accumuli di 10cm a Champorcher.

PREVISIONI: nelle prossime ore neve copiosa su tutte le Alpi, più intensa sul comparto centro-occidentale fino al pomeriggio, in serata il grosso si sposta sulle Alpi orientali; non esclusa neve bagnata anche nel pomeriggio a Cuneo. Entro sera tuttavia si attende un lieve rialzo della quota neve venti più miti da Sud, in genere oltre 1000-1300m, ma localmente più in basso sulle vallate alpine più strette e riparate dai venti di Scirocco, e la tendenza ad attenuazione dei fenomeni sulle Alpi occidentali dove subentreranno le prime schiarite.