Cronaca Italia

Mamma vegana aggredita a scuola da altri genitori. Com’è andata veramente?

Mamma vegana aggredita a scuola da altri genitori. Com'è andata veramente?

Mamma vegana aggredita a scuola da altri genitori. Com’è andata veramente?

ROMA – Una mamma vegana con la figlia vegetariana. La mamma ha raccontato di essere stata aggredita da un gruppo di mamme fuori da scuola e la sua notizia è rimbalzata su ogni giornale. Selvaggia Lucarelli ha così deciso di apostrofare le mamme “ultras carnivore” ma la verità che è emersa sembra essere ben diversa da quella raccontata dalla donna.

La mamma ha raccontato a diversi giornali toscani di essere stata aggredita fuori dalla scuola frequentata dalla sua bambina di 8 anni dalle mamme dei compagni di classe della piccola. Il motivo sarebbe stato nelle scelte alimentari che hanno lei e sua figlia: la piccola avrebbe detto ai suoi amici, durante il pranzo, che avevano nel piatto dei cadaveri e ciò avrebbe scatenato la furia delle altre madri. La donna ha denunciato alla polizia di essere stata picchiata e minacciata, così ha raccontato tutto ai giornali, sui social.

La Lucarelli ha approfondito i fatti e ha scoperto dai social che le dichiarazioni della mamma sembrerebbero però non essere proprio in buona fede. La donna posterebbe articoli pseudo scientifici sulla superiorità della dieta vegana, parlerebbe di libere scelte alimentari della figlia, che sarebbe vegana da 7 anni, pur avendone solo 8.

Nel suo articolo Selvaggia Lucarelli scrive:

 

“Visto che M. di anni ne ha otto, non è ben chiaro come abbia detto no alle bistecche a un anno di vita. Secondo: la signora vegana afferma che cambierà scuola alla bambina ma omette di dire che è la quarta volta in 4 anni che cambia scuola alla figlia, per cui forse l’intransigenza non viene tutta da fuori. Terzo: scorrendo la bacheca fb della signora a me suona qualche campanello d’allarme, soprattutto il campanello “fanatismo estremo”. Appaiono articoli pseudo-scientifici in cui si afferma che chi mangia carne è più aggressivo, che i bambini che consumano pollo hanno basse difese immunitarie, foto con bambini obesi definiti obesi perché carnivori, frasi scolpite nel marmo tipo “l’alimentazione carnea impedisce lo sviluppo armonico dei bambini”, post in cui la signora sostiene che i medici non capiscono nulla e si fida di più delle sue diagnosi e poi video abbastanza sconcertanti, tra cui quello in cui nel giorno di san Valentino lei siede davanti ad una tavola romantica con tovaglia a quadretti, augura Buon San Valentino al suo commensale e comincia a mangiare scambiando spesso la forchetta col suo amato. Il suo amato, per la cronaca, è un maiale di un quintale circa”.

 

To Top