Cronaca Italia

Manager cooperativa Cona risponde così ai migranti: “Siete dei macachi” VIDEO

Manager cooperativa Cona risponde così ai migranti: "Siete dei macachi" VIDEO

Manager cooperativa Cona risponde così ai migranti: “Siete dei macachi”

PADOVA Il video che segue è al centro di una delle inchieste che coinvolge la cooperativa Edeco che gestisce diversi centri  di accoglienza nel Veneto tra cui quello di Cona, dove nei giorni scorsi è scoppiata la rivolta in seguito alla morte di una giovane ivoriana di 25 anni.

L’accusa è di sequestro di persona ai danni della vice presidente di Ecofficina Sara Felpati. La donna, l’11 novembre dell’anno scorso mentre si trovava all’interno dell’hotel Terme Euganee di Battaglia Terme, è stata chiusa nel suo ufficio per tre ore da tre profughi.

2x1000 PD

Gli imputati sono Mamodou Koulibali del Mali di 28 anni, Bara Kana senegalese di 19 anni e Haruna Balden 24enne del Gambia ed altri due immigrati. L’avvocato dei tre africani, Aurora D’Agostino ha proiettato un video di 15 minuti girato da un profugo con il suo telefonino all’interno dell’ufficio di Sara Felpati.

Per il legale il filmato è la chiara prova che non si è trattato di un sequestro di persona. Nel video,  Sara Felpati, alla richiesta di alcune pratiche per avere documenti risponde: “Siete dei macachi”. Il termine, in dialetto veneto può essere utilizzato per dare dello sciocco a una persona.

In seguito a quell’episodio, cinque migranti sono stati denunciati per sequestro di persona e sono attualmente sotto processo a Padova. “Il video è agli atti e dimostra che non c’è stata alcuna violenza” sostiene la D’Agostino (video Repubblica Tv):

To Top