Blitz quotidiano
powered by aruba

Mangiano biscotti alla cannabis: madre e figlia in ospedale

FANO (PESARO) – Mangiano biscotti alla cannabis fatti in casa: madre e figlia finiscono in ospedale con dolori alla pancia, nausea, vomito e mal di testa.

E’ successo a Fano, nelle Marche. Madre e figlia di 45 e 20 anni hanno avuto bisogno del ricovero in ospedale dopo aver mangiato dei biscotti che loro stesse avevano fatto utilizzando un impasto ad hoc fatto con foglie di cannabis triturate creato dall’altro figlio e fratello, di 22 anni, che adesso è stato segnalato alla Prefettura.

Le due donna, invece, si sono giustificate con gli agenti dicendo di aver provato i biscotti solo “per curiosità”, senza sapere a quali rischi sarebbero andate incontro.

Nella casa della famiglia la polizia ha sequestrato mezzo chilo di biscotti, ognuno dei quali con tracce di tetraidrocannabinolo, il principio attivo delle piante di canapa indiana da cui si ricava la marijuana.

La notizia è stata data dalla stampa locale, come dal quotidiano online Vivere Fano, che scrive:

“Il fatto risale al due marzo scorso: madre e figlia, di 45 e 20 anni, hanno accusato dolori addominali, mal di testa e vomito dopo aver ingerito alcuni biscotti preparati in casa la sera prima utilizzando un impasto “ad hoc” con dentro foglie triturate di cannabis appartenenti al figlio 22enne. Immediato il ricovero al Santa Croce dove le ignare vittime sono state raggiunte dalla polizia.

Le due, secondo la testimonianza, avrebbero mangiato quei dolci per curiosità, senza considerare i pericoli e gli effetti della marijuana pura. Gli agenti hanno trovato mezzo chilo di dolci, circa 10-15 grammi a biscotto, contenenti tetraidrocannabinolo (THC): la merce è stata sequestrata e il ragazzo segnalato alla Prefettura”.


PER SAPERNE DI PIU'