Blitz quotidiano
powered by aruba

Maranello, blocca i ladri in casa sua e li fa arrestare

MODENA – I ladri sono entrati nella sua proprietà, ma lui non si è perso d’animo: li ha bloccati, dopo che avevano smontato le grondaie in rame della sua casa, e li ha fatti arrestare. Il protagonista di questa vicenda è un uomo residente a Maranello, nella provincia di Modena. L’uomo ha parcheggiato la sua auto dietro al furgone dei due ladri di rame, due rumeni di 43 e 22 anni, e ha atteso l’arrivo dei carabinieri affinché li arrestassero.

A raccontare la storia di questi due ladri, che avevano preso di mira una villa in ristrutturazione in via Fogliano, smontandone le grondaie, è il quotidiano La Gazzetta di Modena. I due si erano appropriati di circa 15 chilogrammi di rame, ma non si aspettavano certo che il proprietario della casa di Maranello passasse a controllare i lavori e li bloccasse, allertando il 112:

“Ha contattato rapidamente il 112 e ha allertato la centrale operativa dell’Arma sul colpo in corso. Ma poi ha voluto partecipare attivamente all’azione e ha pensato bene che il gesto più utile fosse quello di bloccare la fuga dei predoni. Non con un gesto di forza, ben consapevole dei rischi a cui sarebbe andato incontro, ma con l’astuzia. La vittima ha infatti posteggiato la sua auto dietro al furgone della coppia di banditi, costringendoli eventualmente a dileguarsi a piede e a lasciare sul posto il prezioso metallo.

In contemporanea, però, è arrivata una pattuglia dei carabinieri, impegnata in quel momento proprio in un servizio di pattugliamento in zona. I due militari sono perciò scesi rapidamente dall’auto e si sono fatti incontro ai ladri, che ormai scoperti e senza possibilità di fuga hanno incassato la sconfitta. Sono così stati arrestati e condannati a dieci mesi di carcere. Le due grondaie sono invece state recuperate, ora andranno installate da capo”.


PER SAPERNE DI PIU'