Blitz quotidiano
powered by aruba

Marghera, operaio cade da impalcatura: morto sul colpo

MESTRE – Incidente mortale sul lavoro a Marghera, in provincia di Venezia. Un uomo di 65 anni, un operaio edile originario di Napoli ma residente a Roma, è caduto da un’impalcatura sabato 27 agosto, nel tardo pomeriggio, facendo un volo di oltre due metri e morendo sul colpo.

L’incidente è avvenuto a Marghera in via Ca’ di Mosto, in un cantiere per la costruzione della nuova centrale Trigenerazione dell’aeroporto Marco Polo.

Ancora non sono chiare le cause che hanno provocato la caduta dell’uomo: potrebbe essere stato una malore o un attimo di disattenzione. Sul posto è intervenuto il Suem e gli ispettori dello Spisal.

 

L’impresa per cui lavorava l’operaio agiva in subappalto per conto della Siram, affidataria del cantiere da parte della Save, la società di gestione dell’aeroporto di Venezia. In attesa della ricostruzione precisa della dinamica dell’incidente, Save, la società che gestisce lo scalo aeroportuale, ha espresso il suo cordoglio e la sua vicinanza alla famiglia del lavoratore.

Nel 2015 sono state 632.665 le denunce di infortuni sul lavoro, con una riduzione del 3,92% rispetto alle 658.514 del 2014. Le denunce di infortuni mortali, invece, sono state 1.172, con un aumento del 16,15% rispetto alle 1.009 del periodo gennaio-dicembre 2014.