Cronaca Italia

Maria Pia Bigoni uccisa dall’ex, la figlia difende il padre: “Era disperato”

carabinieri-gazzellaROMA – Ha aspettato che uscisse di casa, di notte, per andare a lavorare. L’ha colpita con un bastone, poi l’ha uccisa con un coltello da cucina. Maria Pia Bigoni è morta in strada, a Civitanova Marche, per mano dell’ex marito, Graziano Palestini. Sessantasei anni lei, 76 lui: separati da anni con figli grandi. Ma con continui litigi per motivi economici. Uno stillicidio di minacce, tanto che la vicenda era finita davanti al giudice: a Palestini era stato vietato di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla ex.

Ma, a sorpresa, la figlia difende il padre assassino: «Non è un femminicidio. Mio padre è una vittima – ha dichiarato la figlia Catia – , era disperato, esasperato dai continui litigi». Scrive La Stampa:

Per questo motivo l’uomo era stato poi sottoposto al provvedimento spiccato dal magistrato che gli vietava di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla ex moglie. Dopo il fatto è accorso sul luogo dell’aggressione anche il fratello della donna, che si è scagliato contro l’ex cognato prendendolo a pugni. Palestini, fermato subito dopo l’aggressione, aveva ancora tra le mani l’arma del delitto, un coltello seghettato da cucina. Interrogato dal pm Cristina Polenzani, l’uomo, assistito dall’avvocato Luca Pascucci, non ha risposto; è accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione.

To Top