Blitz quotidiano
powered by aruba

Maria Rita Tomasoni uccisa: confessa il fratello. Soldi il movente

NOVARA – Svolta nell’inchiesta per l’omicidio di Maria Rita Tomasoni, la donna accoltellata lo scorso 9 novembre nella sua abitazione, a Novara, e morta alcune ore dopo in ospedale. Giovedì mattina il fratello Massimiliano, indagato nei giorni scorsi, si è presentato in procura col suo legale e ha confessato. Una questione di soldi il probabile movente del delitto.

Secondo quanto appreso, Tomasoni ricorreva spesso ai prestiti della donna. A far scattare l’aggressione probabilmente il rifiuto della vittima di dargli altri soldi. Non è ancora stata trovata l’arma del delitto, che probabilmente l’uomo aveva con sé quando si è recato dalla sorella.


TAG: