Blitz quotidiano
powered by aruba

Marijuana lanciata dalla finestra, finisce in testa agli agenti

REGGIO EMILIA – Per paura di essere scoperti lanciano un chilogrammo di marijuana dalla finestra, ma nel cortile c’erano gli agenti della polizia municipale appostati.  Gli agenti hanno così potuto recuperare la droga ed anche un bilancino di precisione. Accade in via Jacopo da Mandra a Reggio Emilia, nel quartiere Santa Croce.

Gli agenti della polizia municipale, dopo il lancio hanno recuperato il cartone con all’interno 880 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e numerose buste di plastica utilizzate per il confezionamento delle dosi.

La municipale aveva fermato poco prima il 32enne Giuseppe Ursillo, sospettato di spaccio di droga. Come racconta la Gazzetta di Reggio 

“L’uomo è stato condotto al suo domicilio e quando è arrivato davanti alla porta, invece di aprire la porta con il suo mazzo di chiavi, ha urlato: “Apri, c’è la polizia”. Si trattava probabilmente di un goffo tentativo di avvertire gli amici all’interno, che infatti hanno subito provveduto a disfarsi di circa nove etti di erba, contenuti in una scatola di un Pandoro”

Ursillo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio. Ieri mattina è comparso in tribunale per l’udienza di convalida e il processo è stato rinviato al 14 ottobre: fino ad allora il 32enne resterà in custodia cautelare (…)”.

“L’arresto dell’uomo è l’epilogo di una attività d’indagine portata avanti per alcune settimane dal Nucleo antidroga dei vigili. Martedì alle 16 l’uomo è stato fermato dopo che era uscito di casa in scooter.
Il trentaduenne, pur non avendo droga con sé, ha dato immediatamente segni di nervosismo tanto che gli agenti hanno deciso di tornare a Santa Croce per verificare la presenza di sostanze stupefacenti all’interno dell’appartamento (..)”.