Blitz quotidiano
powered by aruba

Marò, Latorre: “Speranza più grande? Che Salvatore ritorni”

BARI – “L’aspettativa più grande è che anche Salvatore Girone possa tornare in Italia”. E’ l’augurio che Massimiliano Latorre fa al suo compagno di sventure da ormai quattro lunghissimi anni. Il marò lo ha specificato all’Ansa, dopo aver aggiornato la sua immagine di profilo su Facebook, con una foto “scaramantica”, con diversi amuleti portafortuna e la didascalia: “Lunedì 18 Gennaio 2016: oggi inizia un’altra fase”.

Il fuciliere fa riferimento alla speranza che l’arbitrato internazionale possa dirimere l’intricato caso dei due fucilieri pugliesi che si protrae senza soluzione da febbraio del 2012. Latorre ha detto di sperare che anche a Girone venga data la possibilità “di attendere in Italia la decisione del tribunale dell’Aia, in modo da poter riacquistare tutti un minimo di serenità. Entrambi sono accusati in India dell’uccisione di due pescatori, scambiati per pirati, quattro anni orsono, mentre erano in servizio a bordo della petroliera italiana Enrica Lexie su cui viaggiava un team di sei fucilieri di Marina. In un primo tempo le autoritàdel Kerala hanno processato i due marò, ma successivamente la Corte Suprema ha stabilito che il Kerala non aveva i poteri per farlo ed ha trasferito il procedimento a New Delhi. Ora il caso è congelato in seguito all’ordinanza emessa il 24 agosto dal tribunale del mare di Amburgo che ha rimandato alla Corte internazionale dell’Aja.

Nel frattempo Latorre ha potuto fare ritorno in Italia per curare gli effetti dell’ictus che lo aveva colpito ad agosto scorso. Mentre Girone è rimasto solo in India. Il permesso di Latorre scadeva il 13 gennaio, ma la Corte Suprema indiana gli ha concesso una nuova proroga fino al 30 aprile.

Questa la foto scaramantica pubblicata da Latorre:

Marò, Latorre,aspettativa più grande? Che Salvatore ritorni

Immagine 1 di 6
  • Marò beffa: Latorre rischia di tornare in IndiaMassimiliano Latorre
  • (LaPresse)
  • Foto Lapresse)
Immagine 1 di 6