Blitz quotidiano
powered by aruba

Martina Moscarella e Merysol Borrelli ritrovate: ma resta il giallo

NAPOLI – Sono state ritrovate dopo 24 ore Martina Moscarella e Merysol Borrelli, le due ragazzine di 12 e 14 anni scomparse sabato da Torre del Greco e ritrovate a Napoli. La vicenda però è tutta da chiarire. Sul caso, che per molti aspetti è un vero e proprio giallo, indagano gli agenti del commissariato di polizia guidati dal primo dirigente Davide Della Cioppa, che finora hanno ascoltato i genitori delle giovani e lunedì in giornata dovrebbero sentire – con l’ausilio delle assistenti sociali – anche le ragazze.

La Procura di Torre Annunziata ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di sequestro di persona. Di certo c’è che delle due ragazze si erano perse le tracce sabato sera e i genitori da subito hanno dato l’allarme, informando le forze dell’ordine e contattando la redazione della trasmissione della Rai “Chi l’ha visto”. Per facilitare le ricerche, sono stati utilizzati anche i social network, divenuti cassa di risonanza per provare a trovare le ragazze. Social che in serata hanno anche dato la notizia del ritrovamento delle due ragazze. Ritrovamento che sarebbe avvenuto nel quartiere napoletano di Scampia.

E qui iniziano i misteri: con chi sono state le ragazze e chi ha contattato i familiari delle giovani per facilitarne il ritrovamento? Sull’argomento le forze dell’ordine mantengono il più stretto riserbo, mentre fonti attendibili parlano di adulti non meglio identificati coinvolti nella vicenda. E mentre una questione di sparizione è stata comunque positivamente risolta, un’altra porta angoscia sempre in una famiglia di Torre del Greco, che non ha più notizie di una ragazza di quindici anni, scomparsa da venerdì sera. Anche in questo caso a indagare è la polizia, che però esclude possibili collegamenti tra le due vicende.

Il Messaggero aggiunge qualche dettaglio:

Erano molto provate e stanche. In lacrime le due ragazzine hanno confessato che si è trattato di una fuga volontaria, di una bravata e di non essersi rese conto della gravità. Ma gli agenti stanno ancora ricostruendo tutti i dettagli della storia per capire se le due minorenni – una di 12 anni, l’altra di 14 anni – siano state spinte all’allontanamento da qualcuno. Martina e Merysol erano state avvistate l’ultima volta nel cuore nella notte, intorno alle 2, in un locale di Napoli. Qui avrebbero incontrato un uomo molto più grande e avrebbe trascorso la notte in un casolare della periferia napoletana.