Blitz quotidiano
powered by aruba

Massimo Bossetti insulta padre di Yara: “Non è normale…”

BERGAMO – In aula Massimo Bossetti, accusato e in carcere per l’omicidio di Yara Gambiraiso, come racconta il settimanale Giallo, ha insultato il padre della ragazza, Fulvio Gambirasio. In aula Massimo Bossetti ha infatti raccontato di aver visto il padre di Yara in cantiere, proprio nei giorni dopo la scomparsa della ragazza: “Mi sono meravigliato – ha raccontato il carpentiere di Mapello – di averlo visto là mentre tutti cercavano sua figlia, e ho pensato che non è un papà normale uno che fa così. Del lavoro cosa importa in questi casi!”.

“Io mi sarei comportato diversamente da lui – ha detto Massimo Bossetti durante la sua deposizione- Sarei andato in giro con i carabinieri a cercare mia figlia. Mia figlia è mia figlia, al diavolo il lavoro. Ho pensato: questo non è un papà normale…”. Queste parole, come racconta il settimanale, hanno provocato l’indignazione delle parti civili. Poi Masimo Bossetti ha rincarato la dose contro l’accusa: “Quel dna è strampalato e basta, non è mio, anche perché il fluido biologico non si sa quale sia e io non so perché sia stato fatto questo errore; l’assassino deve aver inscenato il delitto della piccola Yara Gambirasio per incolpare me”.

Immagine 1 di 20
  • Yara Gambirasio, difesa: su vestiti 7 peli non di Bossetti
  • Silvia Brena. Rosita è sua parente?
  • Massimo Bossetti
  • Il video delle analisi dei Ris sul furgone di Bossetti
  • Yara, furgone di Massimo Bossetti ripreso vicino alla palestra: video inedito
Immagine 1 di 20