Cronaca Italia

Massimo Bossetti, pg al processo Yara: “Mai ricevuto così tanti attacchi personali”

Massimo Bossetti, pg al processo Yara: "Mai ricevuto così tanti attacchi personali"

Massimo Bossetti, pg al processo Yara: “Mai ricevuto così tanti attacchi personali”

BRESCIA – “In 30 anni di professione non sono mai stato oggetto di così tanti attacchi personali come quelli che ho dovuto ascoltare da questa difesa con affermazioni lesive del mio lavoro e anche di quello del Ris”. Così, rispondendo alle accuse, tra cui quella di aver solo “eseguito un ordine di scuderia”, mosse dai legali di Massimo Bossetti, il sostituto procuratore generale di Brescia Marco Martani ha iniziato il suo intervento di replica nel processo d’appello sul caso dell’omicidio di Yara Gambirasio.

“Io non sono uno stalliere o un fantino o un bookmaker che trucca le corse dei cavalli – ha detto Martani – da chi avrei preso questi ordini? Non ho vincoli di mandato, sono un magistrato e se non fossi stato convinto della colpevolezza di Bossetti avrei concluso diversamente”.

Il pg, che ha chiesto la conferma dell’ergastolo, ha anche replicato alle affermazioni dei legali Salvagni e Camporini che l’hanno tacciato di aver detto cose “incredibili, false e suggestive”. Solo un “polverone – ha detto – alzato da chi ha argomenti deboli”.

To Top