Blitz quotidiano
powered by aruba

Massimo Giletti insultò Napoli. Pm: Assolvetelo perché è vero che…

NAPOLI –  “Iniziate a far andare avanti la città, fatela mettere a posto perché è indecorosa in alcuni punti e abbandonata. E se si esce dalla stazione centrale si trova solo immondizia in tutti i vicoli”. Così disse in diretta tv il conduttore Rai Massimo Giletti. Parole che fecero infuriare il sindaco Luigi De Magistris e che hanno portato Giletti dritto in Procura proprio per la denuncia del primo cittadino.

“Ha diffamato Napoli” è l’idea del sindaco. Ma sembra proprio che non se ne farà nulla. Perché è addirittura l’accusa a chiedere di chiuderla qua archiviando la posizione del conduttore de L’Arena per le parole dette in tv lo scorso 1 novembre. La motivazione del Pm farà discutere e la riporta La Repubblica:

“Il degrado e l’abbandono di alcune zone della città, tra le quali quella della stazione centrale, sono un dato di fatto”

Tradotto, secondo il sostituto procuratore Giletti non può essere processato per aver detto una cosa sostanzialmente vera, cioè che alcune parti di Napoli fanno schifo. Così il magistrato, riportato sempre da Alessio Gemma per  Repubblica:

“La situazione di degrado che affligge alcune zone di Napoli e, in particolare, quella della stazione ferroviaria centrale, è da tempo oggetto di trattazione e denuncia e in diversi quotidiani e in varie trasmissioni televisive. Significativa è, in tal senso, la notizia riportata, in più occasioni, proprio da alcuni giornali in ordine ai cosiddetti “mercatini dei rifiuti” che venivano svolti, fino a poco tempo fa, con periodicità proprio nei pressi della stazione centrale di Napoli, alimentando il fenomeno di accumulo di rifiuti e dunque di degrado dell’intera zona circostante”.

Continua il pm: “Tale situazione, attesa la sua rilevanza sociale, rende legittimi anche valutazioni e giudizi molto forti quali quelli espressi dall’odierno indagato (Giletti, ndr) in ordine allo stato di decoro della città e all’efficacia dell’azione di governo condotta negli anni dalla classe politica locale”. Un riferimento chiaro alla frase pronunciata in chiusura di polemica da Giletti: “Mettete a posto la vostra città per i cittadini napoletani che subiscono da molto tempo una politica molto scarsa”.

Ora il Comune ha intenzione di presentare opposizione alla richiesta di archiviazione del pm: è quanto fanno sapere dall’avvocatura comunale capitanata dall’avvocato capo Fabio Ferrari. Nel corso delle indagini il pm, oltre ai filmati della trasmissione dell’1 novembre, ha acquisito anche altre registrazioni dello stesso talk show sullo stesso argomento Napoli”. D’altronde, sul caso dei biglietti gratis Giletti aveva mostrato nella puntata precedente a quella incriminata le immagini del consiglio comunale di Napoli in cui molti consiglieri difendevano in aula “il benefit” per lo stadio.