Cronaca Italia

Massimo Giuseppe Bossetti, Pg: “Ergastolo per omicidio Yara è ineccepibile”

Massimo Giuseppe Bossetti, Pg: "Ergastolo per omicidio Yara è ineccepibile"

Massimo Giuseppe Bossetti, Pg: “Ergastolo per omicidio Yara è ineccepibile”

BRESCIA – La sentenza che in primo grado ha condannato Massimo Giuseppe Bossetti all’ergastolo per l’omicidio di Yara Gambirasio “è ineccepibile”, presenta “una motivazione coerente, logica, completa e dà puntualmente conto delle acquisizioni processuali”.

A dirlo è il sostituto Pg di Brescia, Marco Martani, all’inizio del suo intervento nel processo di secondo grado che è iniziato il 30 giugno. Il pg ha inoltre chiarito che con l’accesso di fotografi e operatori tv in aula ci sarebbe stata soltanto “una spettacolarizzazione” del procedimento.

“E’ oltre il limite del grottesco l’ipotesi che si sia fatto ricorso ad Hacking Team – una società di investigazione – per la costruzione di un Dna sintetico per incastrare Massimo Bossetti”,

come sostiene la sua difesa. E’ un passaggio dell’intervento del sostituto pg Marco Martani nel processo d’appello in corso a Brescia per l’omicidio di Yara Gambirasio. Il pm ha spiegato che questa tesi proposta nei motivi d’appello dai difensori del muratore lascia anche

San raffaele

“sottese accuse gravissime al Ros dei carabinieri che nell’ipotesi della difesa avrebbero contatti con soggetti esterni per costruire prove false”.

Il magistrato, invece, ha sottolineato come l’indagine che ha portato all’arresto e alla condanna all’ergastolo del carpentiere

“non ha tralasciato assolutamente nulla, ed è stata uno sforzo raro e unico nella storia investigativa italiana”.

To Top