Cronaca Italia

Massimo Giuseppe Bossetti: “Sono innocente, fate nuova perizia Dna”

Massimo Giuseppe Bossetti: "Sono innocente, fate nuova perizia Dna"

Massimo Giuseppe Bossetti: “Sono innocente, fate nuova perizia Dna”

ROMA – La sentenza della Corte d’Appello nel processo che lo vede imputato per l’omicidio di Yara Gambirasio arriverà lunedì 17 luglio e intanto Massimo Giuseppe Bossetti dal carcere dove sta scontando l’ergastolo della condanna in primo grado continua a dirsi innocente. L’ultimo apppello ai giudici lo affida ad una lettera al Quotidiano Nazionale, in cui continua a chiedere una nuova perizia sul Dna per dimostrare la sua innocenza.

Bossetti nel massaggio inviato al quotidiano dal carcere parla della sua condanna e del calvario che da 3 anni lo tormenta:

“Da tre anni invoco la mia innocenza, da tre anni chiedo anche tramite i miei avvocati l’unica cosa che può consentire di difendermi, la perizia in contraddittorio sul Dna. Posso marcire in carcere per un delitto atroce che non ho commesso senza che mi sia concessa almeno questa possibilità?.

Confido che finalmente sia fatta Giustizia e io possa tornare a riabbracciare i miei cari da uomo libero e innocente quale sono, anche se ho una vita stravolta e comunque segnata per sempre. Lo spero io, lo devono sperare i Giudici, sono convinto che lo speri Yara da Lassù, almeno fino a quando il suo vero assassino che è ancora libero e sta ridendo di me e della Giustizia, sconterà la giusta pena”.

To Top