Cronaca Italia

Massimo Melelli Roia, il medico di Maria Carmela De Mulo: “Col digiuno curo sclerosi e tumori”

Massimo Melelli Roia, il medico di Maria Carmela De Mulo: “Col digiuno curo sclerosi e tumori”

Massimo Melelli Roia, il medico di Maria Carmela De Mulo: “Col digiuno curo sclerosi e tumori”

PERUGIA – “Con il digiuno curo sclerosi multipla e tumori”: parola di Massimo Melelli Roia, il medico perugino indagato per la morte di Maria Carmela De Mulo, la donna sarda di 57 anni malattia di Sla e morta dopo tre settimane di digiuno.

Come riferisce il Quotidiano, Melelli Roia, che da trent’anni si occupa di medicina alternativa, sul proprio sito spiega così la sua filosofia:

“Fare un buon digiuno è senza dubbio, ai giorni nostri, uno dei modi migliori, se non il migliore, per sconfiggere ed eliminare i più pericolosi nemici della nostra salute. Proprio per gli enormi benefici che apporta all’organismo, il digiuno è senz’altro la migliore delle diete tuttavia, non dobbiamo dimenticare che esso costituisce una terapia la cui efficacia e il cui campo d’applicazione sembrano proprio non avere limiti”.

Intervistato dal Quotidiano, Roia ha anche sottolineato che

San raffaele

“la sclerosi è stata la prima patologia autoimmune su cui abbiamo verificato l’efficacia terapeutica del digiuno e quella di cui abbiamo una maggiore casistica ed esperienza operativa”.

Allo stesso tempo ha però ammesso:

“Ho certezze personali, quelle scientifiche sono ancora tutte da costruire. Credo tuttavia sia giunto il momento di dare una spinta reale alla ricerca scientifica sull’efficacia del digiuno”.

Roia ha citato il caso di un uomo malato di tumore al fegato:

“Dopo il digiuno di 20 giorni, anziché sottoporlo a intervento chirurgico i medici dell’ospedale hanno certificato la totale remissione del tumore”.

Negli ultimi trent’anni, del resto, il medico sostiene di non aver mai avuto “incidenti di percorso”. Fino a lunedì scorso.

 

To Top