Cronaca Italia

Massimo Troisi, morto il fratello Vincenzo

Massimo Troisi, morto il fratello Vincenzo

Massimo Troisi

NAPOLI – E’ morto il giorno di Natale Vincenzo Troisi, fratello maggiore dell’attore Massimo. Aveva 66 anni, ma da tempo era malato. I funerali si sono tenuti la mattina del giorno di Santo Stefano nella parrocchia di Sant’Antonio di San Giorgio a Cremano, alla presenza dei familiari, dei rappresentanti del corpo dei vigili del fuoco (di cui Vincenzo aveva fatto parte) e del sindaco di San Giorgio, Giorgio Zinno. Vincenzo Troisi lascia la moglie e due figli.

Racconta Michele Ippolito sul Mattino: 

“Vincenzo è il secondo di sei figli del ferroviere Alfredo Troisi e di sua moglie Elena a mancare. A piangerlo, gli altri quattro: Luigi, l’unico maschio ancora in vita, e le sorelle Patrizia, Rosaria e Annamaria. Vincenzo era molto noto sul territorio soprattutto per il suo impegno a favore dei giovani e per la sua grande passione per il teatro”.

Per oggi, domenica 27 dicembre, era prevista l’inaugurazione della scalinata intitolata a Massimo Troisi, a Chiaia, organizzata dal Comune di Napoli e a cui Vincenzo era stato invitato a prendere parte. Il segno di lutto, però, il sindaco, Luigi De Magistris, ha deciso di annullare l’evento.

Era stata l’associazione “Napoli Evviva” a proporre alla giunta partenopea di intitolare al celebre attore di San Giorgio a Cremano le scale tra via Crispi e piazza Roffredo Beneventano. Quelle strade, del resto, sono quelle in cui l’attore e regista ha girato una delle scene più note di “Scusate il ritardo”, protagonista Lello Arena nei panni di un innamorato Tonino. La celebrazione, però, è al momento rimandata.

To Top