Blitz quotidiano
powered by aruba

Matteo Renzi a Modena: poliziotto ferito per fermare Le Iene

MODENA – Un agente della Digos si è fratturato un gomito e ha subito un trauma anche a una costola cadendo durante un ‘contatto’ con un componente dello staff de Le Iene, programma di Italia 1, che a Modena nel corso dell’inaugurazione delle nuove scuole ‘Mattarella’ alla presenza del premier Matteo Renzi, che le Iene volevano intervistare.

Stando a quanto riferisce la questura, l’agente sarebbe stato spinto a terra. La prognosi è di almeno trenta giorni. Il membro dello staff delle Iene è stato denunciato per lesioni personali aggravate.

La Questura di Modena ha ricostruito in un comunicato, riportato dalla Gazzetta di Modena, le circostanze in cui un agente della Digos si è fratturato un gomito e una costola.

“In relazione ai fatti accaduti nella giornata di ieri, nel corso dell’inaugurazione delle nuove scuole ‘Mattarellà – viene spiegato -, la Questura precisa che in occasione dell’arrivo delle autorità presso la Scuola, personale di polizia è intervenuto al fine di evitare che la troupe giornalistica, del programma televisivo ‘Le Ienè – Mediaset -, avvicinasse il Presidente del Consiglio, anziché posizionarsi nell’apposita area prevista per la stampa. Dal contatto scaturito, con uno dei giornalisti, un appartenente della Digos cadeva riportando frattura del gomito e di una costola. I tre appartenenti della troupe sono stati, immediatamente identificati sul posto – conclude il comunicato -. Al riguardo verranno espletati tutti gli accertamenti utili al fine di verificarne le eventuali responsabilità”.