Blitz quotidiano
powered by aruba

Matteo Renzi ai carabinieri: “Giusto ridurre spesa ma indebolire Arma mai”

FIRENZE – “Avete con senso del dovere adempiuto a richieste sulla riduzione della spesa: quella fase non può più ripetersi. E’ assolutamente cruciale che l’Arma sia presente con le stazioni ovunque. Revisionare la spesa è giusto ma indebolire l’Arma mai”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi parlando all’inaugurazione della nuova sede della scuola marescialli a Firenze (QUI LE FOTO DELLA SEDE).

Il premier, rivolto ai Carabinieri, ha affermato che “abbiamo bisogno della vostra presenza capillare sul territorio. Il comandante della stazione conosce tutti e ciascuno, rappresenta lo Stato, è un punto di riferimento sul territorio, e costituisce un incredibile valore aggiunto per le indagini sul territorio. In questi mesi – ha ricordato – è stata l’azione della locale stazione dell’Arma a consentire di individuare uno dei capi della ‘ndrangheta, e permettere alle forze speciali di intervenire e assicurarlo alla giustizia”

Dall’anno prossimo ospiterà 1.300 allievi marescialli, che diventeranno 2.200 a pieno regime. Con un complesso che sorge su una superficie di 260 mila metri quadri a Castello, alla periferia nord-ovest della città. Al taglio del nastro effettuato da Martina Giangrande, la figlia del maresciallo Giuseppe Giangrande ferito davanti a Palazzo Chigi il 28 aprile 2013, il comandante Tullio Del Sette e il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Claudio Graziano, oltre al sindaco di Firenze Dario Nardella e alle autorità locali.


PER SAPERNE DI PIU'