Cronaca Italia

Maturità 2017, sul sito del Miur la lista dei commissari esterni

Maturità 2017, sul sito del Miur la lista dei commissari esterni

Maturità 2017, sul sito del Miur la lista dei commissari esterni

ROMA – A breve la lista dei commissari esterni della prova di maturità 2017 saranno pubblicati sul sito del Miur. Le liste con i nomi dei componenti delle commissioni sarebbero già quasi pronte e il ministero dell’Istruzione a giorni comunicherà la data della pubblicazione. A rivelarlo è il sito di Skuola.net e i maturandi sono in grande attesa, già pronti a cercare i potenziali commissari su Facebook per farsi un’idea di chi si troveranno davanti.

La commissione d’esame di Maturità 2017 sarà, come gli altri anni, mista: questo vuol dire che sarà composta per metà da commissari esterni e per metà da interni. Le commissioni di Maturità sono composte da 6 commissari e un presidente di commissione esterno. Il Consiglio d’Istituto nomina i commissari interni di Maturità mentre sono selezionati dal Miur i nomi commissari esterni maturità 2017.

Come spiega Skuola.net i commissari esterni possono interrogare su tutte le materie per le quali sono abilitati e questo significa che se uno dei membri esterni in elenco tra i commissari degli esami di Stato 2017 è, per esempio, assegnato a italiano, potrebbe fare domande anche su greco e latino nel caso in cui possieda l’abilitazione anche per queste materie. Tra i nomi dei commissari esami di stato può capitare anche un supplente, un preside di una scuola elementare o, addirittura, un docente universitario. L’anno scorso, l’elenco delle commissioni degli esami di Stato è uscito il 7 giugno sul sito del Miur (http://www.istruzione.it/esame_di_stato/index.html), e negli scorsi anni è stato pubblicato online il 5 (2015) e il 3 giugno (2014).

Capire chi sono, che carattere hanno, che voti mettono di solito: gli studenti che alle soglie della maturità stanno aspettando di conoscere le liste con i nomi dei commissari esterni sono pronti anche a ‘pedinare’ su Facebook, ma non solo, i futuri esaminatori. Così almeno sembra fare la maggioranza dei maturandi, stando alle risposte date a uno studio di Skuola.net. Lo spirito ‘investigativo’ parrebbe contagiare quasi tutti i ragazzi: 4 studenti su 5 si dichiarano interessati a sapere chi dovrà giudicarli tra poche settimane.

Il 79% di loro si occuperà personalmente di scovare tutti i segreti dei commissari; i più pigri (21%) se li faranno passare dai compagni di classe. Ma in che modo procederanno? La tecnologia avanza ma le tradizioni resistono. Così il 42% dei maturandi cercherà informazioni online: il 18% navigando sui siti web per studenti, il 24% collegandosi a un social network, tra cui spicca Facebook, a cui si rivolgerà l’84% dei maturandi ‘social’. Quasi 1 su 3, però, continuerà ad affidarsi alle indiscrezioni che lasceranno filtrare i propri professori. Solo i più audaci, invece, andranno nelle scuole dove insegnano i commissari esterni per indagare (6%).

Prima di procedere, comunque, bisogna sapere che nomi cercare. Per averli, più di un terzo degli studenti (36%) attenderà che vengano pubblicati sul sito del Miur. Ma le scuole, di solito, li hanno in anteprima. Così 1 maturando su 4 manderà in avanscoperta i rappresentanti di classe per chiedere l’elenco in segreteria. E un altro 20%, fa sapere il sondaggio di Skuola.net, ci andrà personalmente. Solo un quinto, invece, dice di non badare più di tanto a chi troveranno in commissione d’esame.

Ma cosa cercano di sapere questi particolari investigatori? Al primo posto (32%) c’è la grande categoria delle curiosità: stranezze, fisse personali, tipo d’approccio alla propria materia, segni particolari. Molto importanti (28%), ovviamente, anche le domande più frequenti, che solitamente fanno ai loro studenti. La personalità interessa al 16% dei maturandi. Marginale appare, invece, la severità con cui mettono i voti: la tiene d’occhio il 13% dei ragazzi che tra meno di un mese dovranno affrontare i tanto temuti esami.

To Top