Blitz quotidiano
powered by aruba

Mauro Mazza: “Dopo Francesco un Papa russo amico di Putin”

ROMA – Mauro Mazza: Dopo Francesco un Papa russo, sarà amico di Putin. Secondo l’ex direttore del Tg2 Mauro Mazza quando Papa Francesco non sarà più pontefice toccherà ad un Papa russo. E non ad un russo qualsiasi ma a un caro amico di Vladimir Putin. Mazza lo ha detto, anzi scritto, in un libro: “Il destino del Papa russo” (Fazi Editore, pagg. 256).  Tutto, ovviamente, contenuto in un romanzo. Il libro in questione, spiega Libero,  è

un viaggio dentro i palazzi vaticani, tra intrighi, veleni e scenari più o meno verosimili.  Un viaggio negli ultimi vent’anni e anche nel prossimo ventennio. Lo scenario tratteggiato è quello che segue la morte di Bergoglio e l’elezione del nuovo Papa.

Mazza fa anche il nome del prossimo pontefice (con buona pace dello Spirito Santo che, per chi crede, orienta la scelta del Conclave): si tratta di  Nikolaj Sofanov, amico di Putin sin dall’ infanzia.

Non solo. Mazza scrive di sapere anche il nome. Sempre Libero:

“Prenderà il nome di Papa Metodio e legherà il suo pontificato alla riunificazione della Chiesa cattolica con quella ortodossa ovviamente con molti scontri alimentati da quelle forze oscure che combattono l’unità della Chiesa. Non avrà una vita facile questo Pontefice, anzi sarò al centro di scandali e veleni. Un suo colloquio privato con Vladimir Putin viene intercettato e reso pubblico.  Saranno diffusi anche una serie di pettegolezzi sulla sua governante che arriva dalla Russia per assisterlo. Un libro di fanta politica che tuttavia induce a molte riflessioni sul passato, sul presento e anche sul futuro”.