Blitz quotidiano
powered by aruba

Maxi frode fiscale da 1 mld di euro: 29 arresti tra Italia e Ue

ROMA – Chi l’ha scoperta la definisce una frode “colossale e sistematica”. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza ha scoperto una frode fiscale transnazionale realizzata con un giro di fatture false per circa un miliardo di euro. L’operazione della Finanza, che ha portato  all’arresto di 29 persone sul territorio nazionale e in altri Paesi dell’ Unione europea, è scattata all’alba di mercoledì 12 ottobre.

Al centro delle indagini della Gdf di Vicenza, un “gigantesca frode fiscale ‘carosello'” attraverso un giro di aziende ‘cartiere’ al fine di evadere le imposte.  Un giro che aveva al centro il commercio di prodotti ad alta tecnologia, come tablet e televisioni, ma anche farina, zucchero, latte in polvere e prodotti per le stampanti.

L’inchiesta coinvolge molti italiani ma con contatti in diversi Paesi esteri. Ingente, secondo quanto si è appreso, l’ammontare dell’Iva non versata.

Ulteriori dettagli, fanno sapere dalla Gfd,  saranno forniti in mattinata durante una conferenza stampa.