Blitz quotidiano
powered by aruba

Mediatrade, Cassazione annulla condanne per Piersilvio Berlusconi e Confalonieri

ROMA – Condanna annullata senza rinvio per Piersilvio Berlusconi e Fedele Confalonieri nell’ambito del processo Mediatrade. La Cassazione la sera del 18 ottobre ha annunciato l’annullamento senza rinvio delle condanne ad un anno e due mesi di carcere emesse dalla Corte d’Appello nei confronti del vicepresidente e del presidente di Mediaset, che in una nota “esprime soddisfazione”.

Anche in primo grado erano stati assolti. Il verdetto è della seconda sezione penale. In base a quanto appreso da fonti della difesa, le condanne sono state annullate perché il fatto non costituisce reato. L’udienza si è svolta la mattina del 18 ottobre e la decisione si è appresa la sera di martedì. Il presidente del Collegio era il dottor Fiandanese e in una nota Mediaset ha commentato il verdetto:

“Ristabilisce la verità annullando la sentenza di Appello del processo Mediatrade, sentenza che aveva ribaltato il verdetto di Primo grado del tribunale di Milano. In primo grado Fedele Confalonieri e Pier Silvio Berlusconi erano stati assolti da tutte le accuse con una sentenza che era stata emessa al termine di un lungo e approfondito dibattimento durato più di tre anni: con la decisione di oggi (18 ottobre, ndr) la sentenza originaria viene di fatto confermata dalla Corte di Cassazione”.

La sentenza d’appello era stata emessa lo scorso marzo e a breve sarebbe maturata la prescrizione.