Cronaca Italia

Medicina e Architettura, il Miur riduce i posti per le facoltà a numero chiuso

Medicina e Architettura, il Miur riduce i posti per le facoltà a numero chiuso

Medicina e Architettura, il Miur riduce i posti per le facoltà a numero chiuso

ROMA – Il Ministero dell’Istruzione ha reso noti i posti per le facoltà a numero chiuso: Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Architettura e Scienze della formazione primaria. A Medicina quest’anno i posti disponibili saranno 9.100, 124 in meno rispetto al 2016. Lo scorso anno, i posti disponibili furono 9.224 (per oltre 65mila domande).

Per quanto riguarda Architettura per l’anno accademico 2017/2018, saranno 6.873 i posti messi in palio dagli atenei italiani, erano 6.991 nel 2016/2017. Saranno invece 24.069 i posti per una delle specializzazioni Sanitarie: infermieristica, fisioterapia, logopedia, ostetricia ed atro) e 6.399 quelli per sedere in cattedra da insegnante di scuola dell’infanzia e primaria.

Appuntamento al prossimo 5 settembre per il test di Medicina e Odontoiatria che prevede un’unica prova. Il giorno dopo sarà la volta degli aspiranti veterinari e giovedì 7 settembre si faranno avanti i futuri architetti.

La selezione proseguirà il 13, 14 e 15 settembre rispettivamente per le Professioni sanitarie, Medicina in lingua inglese e Scienze della formazione primaria. L’iscrizione alle prove si potrà effettuare dal 3 al 25 luglio (alle ore 15) esclusivamente on line sul portale www.universitaly.it. Per Medicina e Odontoiatria la prova prevede 60 quesiti a risposta multipla – 2 di cultura generale, 20 di ragionamento logico, 18 di biologia, 12 di chimica, 8 di fisica e matematica – e avrà inizio alle ore 11.00. Gli studenti appena maturati, ma anche un certo numero al secondo o al terzo tentativo, si giocheranno il futuro in 100 minuti. Come gli anni scorsi, verrà stilata una graduatoria nazion

To Top