Cronaca Italia

Medico condannato per omicidio paziente: curò il tumore maligno con omeopatia

Medico condannato per omicidio paziente: curò il tumore maligno con omeopatia

Medico condannato per omicidio paziente: curò il tumore maligno con omeopatia

TORINO – Ha tentato di curare un melanoma maligno con medicina omeopatica e con altre tecniche prive di fondamento scientifico, come il controverso metodo Hamer e la paziente è morta. Il medico, che conosceva sia la gravità della patologia della sua paziente poi deceduta, sia l’inutilità e l’inefficacia di queste terapie alternative, ha comunque sconsigliato la terapia tradizionale e per questo Germana Durando è stata condannata a 2 anni e 6 mesi di carcere per omicidio colposo.

La vicenda inizia quando la paziente scopre di avere un melanoma maligno, un tumore della pelle molto aggressivo, e con molteplici metastasi e si rivolge al medico Durando. La dottoressa ha trattato la malcapitata paziente per anni con terapie alternative notoriamente inefficaci e nel 2014 la donna è morta. In qualità di medico, la Durando avrebbe dovuto conoscere e comprendere la necessità di curare la paziente invece di trattarla con terapie che hanno permesso al tumore di avanzare rapidamente e causare metastasi letali secondo il giudice che l’ha condannata:

“A fronte delle sue competenze scientifiche – scrive la giudice a proposito dell’imputata – doveva essere ben consapevole che le indicazioni terapeutiche non avrebbero avuto alcuna efficacia e che, anzi, avrebbero privato la paziente di importanti chance di guarigione, prima, e di sopravvivenza, poi, in condizioni migliori rispetto alle sofferenze che la paziente fu costretta a subire fino alla morte”.

To Top